BLOG

RIGENERATO: il mercato in cui si può solo guadagnare…tutti.

Il cerchio “dell’economia circolare” si allarga, portando diversi ambiti economici e di impresa, anche del tutto nuovi, a crescere in maniera costante. Tra questi sicuramente ha un suo spazio il mercato dei prodotti rigenerati e in particolare dei device tecnologici ricondizionati.

Il mercato degli smartphone, ma anche dei tablet e dei notebook rigenerati, ai quali quindi viene data una seconda vita, cresce in maniera costante, tanto da interessare da prima aziende specializzate come KE Novo, pioniera del settore in Italia, e progressivamente i grandi colossi della telefonia, dell’E-commerce fino alle stesse case produttrici.

Stime della Counterpoint Technology vedono per esempio, il comparto della telefonia rigenerata attestarsi in poco tempo intorno al 10% del mercato, con numeri in costante crescita.

Nel 2019 i device rigenerati venduti nel mondo sono stati 206,7 milioni, stime dell’IDC calcolano che nel 2023 saranno 332,9 milioni.

I device ricondizionati, per aspetto e funzionalità non differiscono da quelli nuovi. Smartphone, tablet, laptop vengono sottoposti a processi di rigenerazione e protocolli di aggiornamento certificati e garantiti, per poi essere rimessi sul mercato con un doppio beneficio: da un lato il prezzo vantaggioso per l’acquirente finale, che può risparmiare anche fino al 60% rispetto al prezzo dello stesso modello nuovo, dall’altro un notevole risparmio di materie prime ed energia che determinano un impatto positivo nei confronti dell’ambiente.

Sempre più persone stanno imparando a distinguere e ad affidarsi per l’acquisto di prodotti tecnologici rigenerati, ai canali ufficiali come gli store e l’E-commerce KE Novo, che forniscono device e servizi di assistenza garantiti.

Che l’acquirente di un prodotto rigenerato sia per certi aspetti, un cliente consapevole, emerge anche dal fatto che, chi compra prodotti rigenerati, tende a tenere il device più a lungo, magari usufruendo di servizi di assistenza che permettano di aggiornare o riparare quando necessario.

Si tratta di un vero e proprio mutamento socio-economico, di costume, la scelta del rigenerato non è più il vezzo di pochi, ma un’abitudine, sostenibile, sempre più diffusa.

Ecco perché anche dal punto legislativo gli stati si stanno muovendo per promuovere e sostenere pratiche rivolte al riuso e al contenimento della produzione di rifiuti RAE. Negli Stati Uniti per esempio oltre la metà degli Stati ha messo l’obbligo per scuole e uffici pubblici di utilizzare prodotti ricondizionati. La stessa Unione Europea ha un programma specifico per incentivare l’Economia Circolare.

Le tecnologie di riciclo e i processi di raccolta attuali, ancora non permettono di riutilizzare in maniera ottimale le risorse contenute nei rifiuti RAE. Quindi fino a che questo non sarà possibile, il modo migliore per non sprecarle è allungare il più a lungo possibile la vita di uno smartphone o un tablet.

ADERISCI AL FRANCHISING

Sei appassionato di tecnologia? Ti piace stare a contatto con le persone? Vuoi avviare un'attività redditizia e tutta tua?

Scopri com'è semplice aprire uno store KE Novo.

Apri uno store KE Novo